#7 Matrimonio

Salve,ieri ho scritto sulla pagina della moda per principianti alla signora Anna Venere  x avere un suo consiglio riguardo ad un vestito e lei mi ha detto di chiedere a lei.Allora sn una ragazza di 22 anni con taglia 52 e mi servirebbe un vestito per un matrimonio che si terrà a fine agosto,ho dato qualche occhiata ma sinceramente non mi piace nessun tipo di vestito perchè nn lo vedo bn addosso a me. L'altro giorno ho visto in vetrina un modello di vestito con lunghezza sul ginocchio a palloncino e mi piace tantissimo,ho pensato di fotografarlo e  di armelo cucire dalla sarta,soltanto che ora mi viene un dubbio potrei stare bene con un modello a palloncino pur essendo in carne? Se nn va bene,mi potrebbe consigliare lei qualche modello???
PS nn vorrei un abito a stile impero perchè fasciando sotto il seno mi segnerebbe di più la pancia.
Ringrazio anticipatamente e attendo una sua risposta

Giusy

L'abito che mi ha inviato Giusy, quello che ha addocchiato nel negozio, non posso pubblicarlo MA devo assolutamente descriverlo: di un colore azzurro acqua, bustino stretto, gonna vaporosissima a palloncino con applicazioni a mezza gamba. Diciamo tutti insieme: lascialo in nagozio, Giusy. Non lo consiglierei nè a una 38 nè a una 52 non tanto per una questione di taglie, ma per il concetto stesso del vestito: una mega meringa che esplode sotto i fianchi. Non mi viene in mente un solo fisico su cui starebbe bene.
Quando si va ad un matrimonio, è congenito il bisogno di dare il peggio di sè, e parlo per esperienza personale; cerchiamo così tanto di essere eleganti, colleghiamo eleganza a estrosità, ci fissiamo sui colori pastello e BUM, eccoci vestite di pesca come Jane Fonda in "Monster in Law". 

Per essere eleganti spesso è meglio levare che aggiungere, togliere i fronzoli e lasciare soltanto l'essenziale. Perchè il centro della faccenda non è il vestito, in nessun contesto voi siate. Il centro della faccenda siete voi, CON un vestito. Non il contrario. 
Ora Giusy, il tuo corpo in quell'abito sarebbe stato sacrificato, non avrebbe dato il meglio di sè e soprattutto saresti sparita sommersa da "sei metri di velo colore del cielo". Dalla tua fotografia emerge un bel viso, con dei bellissimo capelli tinti di un rosso vivo che io sottolineerei: lascia che il centro sia questo, che il tocco di colore sia dato dai tuoi capelli e il punto luce dal viso. Io credo che la bellezza non sia una questione di taglie ma di valorizzazione. Ho pensato per te, dato che hai la fortuna di poterti far cucire l'abito su misura, di proporti un modello da portarle e da copiare praticamente in toto. 


Questa è Adele, su un tappeto rosso a caso che non ho saputo individuare. Il vestito che porta sottolinea il suo corpo senza appesantirlo o farlo apparire "di troppo". Si tratta di un semplicissimo tubino nero che non cade dritto ma si restringe (e qui le mani della sarta saranno più brave di me a valorizzarti) nei punti in cui si stringe anche la sua figura e si allarga sotto, scongiurando un effetto imbuto che il palloncino avrebbe accentuato. Sopra, a coprire le spalle, delle maniche di tulle trasparenti con dei bellissimi decori (che potrai scegliere tu, così come potrai scegliere la lunghezza della manica che può essere anche corta, contando la data del matrimonio). Ho pensato per te a degli accessori piccoli ma presenti (un paio di orecchini di perla o dorati, a te la scelta, e una pochette di metallo dorata). 


Il bello di questo vestito è che, oltre ad essere su misura, è anche un perfetto Little Black Dress perfetto per te che potrai riusare in altre occasioni, col altri accessori. Così non spenderai un capitale per un abito che dopo il matrimonio lascerai nell'armadio. 

Etichette: ,