Packing to... Canada

Ciao,
mi chiamo Silvia e ho 24 anni. Seguo il blog di Anna ormai da un po' e grazie ai suoi articoli e alle sue descrizioni semplici e dettagliate credo di aver individuato la forma del mio corpo nella clessidra non troppo formosa, infatti sono piccolina (153 cm), solitamente porto la 40 di pantaloni (anche se le taglie possono variare) e una terza di seno. Avrei bisogno di un doppio consiglio! A fine settembre partirò per trascorrere 3 mesi in Canada (farà freddissimo!!) grazie a un tirocinio con l'università e vorrei qualche consiglio su cosa mettere in valigia. La mia vita lì si dividerà in due momenti principali:

1. il lavoro. So già che l'abbigliamento dovrà essere piuttosto formale, niente jeans, ma pantaloni scuri e giacche (che acquisterò prossimamente) e qualche gonna o abito non troppo appariscente, il tutto corredato da calze pesanti. Non ho mai acquistato pantaloni "da ufficio", ne ho cercato un paio qualche anno fa per la mia laurea ma non ho trovato nulla che mi piacesse, in quanto tutti erano piuttosto aderenti e non mi piaceva come fasciavano le gambe. Vorrei sapere soprattutto cosa potrei indossare con gonne e pantaloni sotto la giacca, che non sia per forza una camicia, e quali colori possono andare bene, che siano abbastanza formali ma non tristi!
Quale potrebbe essere un look che vada bene tutta la giornata, dall'ufficio a una serata fuori?

2. la vita oltre al lavoro sarà fatta di serate fuori e soprattutto spero di week end fuori porta in giro per il Canada e gli Stati Uniti orientali. Avrei quindi bisogno di un look comodo e caldo, e qui l'unica cosa che mi viene in mente è jeans e felpa!

Il tutto dovrebbe rientrare nei 23 kg del bagaglio, peso che non vorrei sfruttare appieno in modo da approfittare del cambio ancora favorevole!! =P
Puoi darmi qualche consiglio?
Grazie!!!

Silvia

Momsontherun
Caschi bene, Silvia. Anche io tra poco dovrò andare in un posto dove fa davvero molto (alla "n") freddo e starci qualche mesetto, sicché la metà del lavoro per te l'ho già fatto per me! Incredibilmente la cosa che mi terrorizza più della lingua è proprio quello che metterò in valigia per evitare la criogenesi. Dato che son temperature che noi in Italia non abbiamo più avuto dal Pleistocene mi sono affidata alla ricerca internettiana (blog russi, nordamericani e scandinavi) di outfit antifreddo che non siano il classico megapiumino stile omino Michelin e le manopole da discesa libera alpina. (Perchè io di mio avrei portato il mio parka e la maxisciarpa nera: entrambi abiti che immagino siano la prima causa di morte in Canada a dicembre...).

Non mi sembra intelligente crearti una serie di outfit perchè per tre mesi o ti faccio un moodboard tipo "Guardaroba perfetto" (però poi aspettati anche che il tuo maglioncino preferito sia trasformato dalle sapienti mani della Sarta Enza in uno smanicato fluorescente con le renne) o ti segnalo quello che proprio non può mancare nel bagaglio di una clessidra magra che va in Canada; come al solito cercherò di essere essenziale e concisa. Ecco 4 cose che dovrai avere per forza.

1. Un capospalla di quelli coi controcazzi: niente cappe, niente cappotti, niente raincoat che tengono caldo giusto in autunno. Le opzioni percorribili sono i piumini e le pellicce. E dato che stiamo parlando di 23 kg di bagaglio, ti consiglio il piumino (non so se hai mai sollevato una pelliccia...); mi raccomando non uno di quelli dritti o corti ma con una cintura in vita che segni la tua figura a clessidra e che finisca da metà coscia in giù. Non so se ce l'ha già; in caso, è un ottimo acquisto oculato anche per il lungo periodo.
Ah non serve che ti dica che sono aboliti i piumini lucidi e a salsicciotti, vero? No perchè persino mia mamma alle medie si era rifiutata di comprarmelo; non capisco quelle che si ostinano a non dar retta alle mamme... e li sfoggiano in viola... ma ancora oggi, eh, nel 2013.

Fashonnotfashonblog
2. Maglioni caldi: ovvero in lana o cachmere, perché a volte ci dimentichiamo che per tenere caldo non bastano le maniche lunghe. Puoi indossarlo per le tue gite nel nord America con jeans e piumino o con una gonna alta in panno per le giornate in ufficio: non è un completo giacca-pantaloni ma quella non deve essere per forza la tua divisa da lavoro, puoi essere femminile e professionale nello stesso tempo. Inoltre la gonna a vita alta renderà di sicuro più giustizia alla tua figura di quanto non farebbe una giacca: formale non significa per forza "donna in carriera anni '80". Un lupetto a collo alto nero con gonna o pantaloni a palazzo a vita alta possono essere altrettanto formali e decisamente più femminili e adatti ad una clessidra.

(A proposito di maglie calde oggi ho trovato un bellissimo maglione di cachmere da Zara, grigio, avvolgente, caldissimo e morbidissimo; doveva essere mio, dopotutto insomma quanto può costare un maglione da Zara?! Un rene. Fine della storia d'amore tra me e il maglione di cachmere di Zara).

Pinterest
Lookbook.nu
Pinterest

3. Abiti di maglia: saranno i tuoi più validi alleati dato che da soli fanno un intero look, li utilizzerai tantissimo in ufficio ma anche la sera, basterà cambiare le dimensioni della borsa e il luccichio degli accessori; abbi l'accortezza di segnare ovviamente il punto vita con una cintura laddove l'abito cada dritto e ti infagotti. 


Cheyennemeetschanel
ash-kingston


4. Colori invernali e tessuti maschili: non ho la più pallida idea di quale sarà il colore dell'inverno, non sono così avanti, certo è che le vetrine pre-fall sono piene di blu, nero, beige, verde scuro, marrone, grigi, insomma i classici colori dell'inverno. Io non li trovo tristi in realtà. La novità è che saranno abbinati a tessuti maschili, come il tweed. Direi che almeno un paio di gonne (a vita alta e svasate) di questo tipo devono esserci per forza nella tua valigia: con il pullover e una camicetta saranno perfette per l'ufficio, con un dolcevita e una pochette invece per le serate fuori. Ovviamente, sotto le calze devono essere coprenti e caldissime.
Classygirlswearpearls

nordstrom
nataliemerrillyn

Etichette: , , , , , ,