Colorfull

Ciao Sara, vi faccio tantissimi complimenti a te e ad Anna!

Ti scrivo perché avrei bisogno del tuo aiuto per fare nuovi abbinamenti di colore.
Praticamente nel mio armadio ci sono molti capi colorati, ma  
quando uso un colore lo abbino sempre e solo col nero, per evitare di fare pasticci di colore.
Ad esempio se indosso un cardigan verde metto sempre il jeans con maglietta nera.
I colori che ho sono:
 viola acceso, verde, mattone, il blu notteil blu mareil grigio perla, il grigio fangoRosa chiaro, Verde petrolio, bordeaux, il beige, il panna e pochissimo nero, bianco e marrone.
Così anche per le camicie: rosa, a righe azzurre, a quadrettini verdi, a righe bordeaux, a righe marroni, grigie ecc..
Come vedi
mi piacciono moltissimo i colori e quando decido di fare shopping finisco sempre per prendere cose colorate! e dovresti vedere i miei capi estivi!!!
Avresti qualche idea per me?
Inoltre ti chiedo un altro consiglio riguardo alle
cinture, sono un rettangolo basso (h.1.60) ,
vorrei capire che tipo di cinture sono adatte a me e come portarle (a vita alta, sotto seno, a vita bassa).
Un domandone? ma un
qualcosa che va di moda quanto dura secondo te?
Io uso il colore sempre, indipendentemente dalla moda del momento ma sempre capi dal taglio classico.
E per gli accessori? ad esempio le cinture elastiche da portare in vita ecc.. l'idea che il prossimo anno queste cose non vadano più di moda mi frena dal comprarle. Esagero?

Ti ringrazio moltissimo in anticipo!
Margherita


La mia incapacità di definire i colori deve proprio avervi colpita se adesso quando mi scrivete, colorate addirittura la parola! (Ovviamente fate benissimo, continuate così).
Allora, io non sono una che usa i colori, mi stanno male e non mi sento rappresentata appieno; in inverno sono funerea e spazio dal nero al tortora e alle sfumature che ci stanno in mezzo. Vorrei rispondervi che io mi sbizzarrisco in abbinamenti complessi e stile Anna Dello Russo alla settimana della moda, ma non è vero; le mie scarpe non hanno piume, le mie gonne non sono rosa schiaparelli, le mie collane non hanno gigantesche matrioske in plexiglass, le mie borse sono fatte a forma di borsa. Deluse? Non sono una fashion blogger di quelle che dettano tendenze...! Chiusa parentesi ironica e autoironica (se mai diventerò una fashion blogger che pretende di dettare tendenze, sopprimetemi con un colpo alla nuca)  veniamo a noi. Anche se non uso moltissimo i colori credo che usarli abbinati solo al nero o al neutro faccia perdere metà del loro fascino: la forza del colore deve essere alimentata dal colore suo complementare, quindi ben vengano i colori neutri, ma ogni tanto è bello anche osare. Ecco un po' di idee per mixare i colori che hai nell'armadio, abbandonando ogni tanto il nero (attenta: voglio mostrarti solo i due colori insieme, non suggerirti una tipologia di abito):

Giallo e Viola; giallo e animalier (parlo della cintura, non del pantalone!); giallo e jeans:

Pinterest
Grigio chiaro e rosa (questo potrei "osarlo" anche io...); 



Aggiungi didascalia

Pinterest
Verde brillante e bianco con accessori color pelle; a me piace molto anche con il verde militare:

Pinterest 
Pinterest
Pinterest
Pinterest
Mattone e giallo oppure mattone e marrone/arancio, tono su tono (entrambi molto autunnali):

Pinterest
Pinterest
Pinterest
Blu e corallo (più adatto alla primavera); Blu e grigio (più adatto ai mesi freddi); blu e rosa (adatto a tutte le stagioni):

Pinterest
Pinterest
Pinterest


Borgogna e grigio (chiaro o scuro); borgogna e bianco:

Pinterest
Pinterest
Per quanto riguarda le cinture, essendo tu rettangolo te le sconsiglio in vita, a meno che non siano alte e creino uno sbuffo sopra e sotto: così darai l'illusione del punto vita senza allargare la figura. Inoltre, puoi usarle con i jeans o i pantaloni, dato che da rettangolo vi inserisci le maglie e le camicie senza difficoltà! In questo modo crei uno stacco grafico (attenta quindi a scegliere la cintura giusta, che non sia anonima e triste) tra sopra e sotto e dai un tocco personale anche ai look più basic. 
Mi chiedi poi quanto dura uno stile. Dipende dallo stile. Ci sono cose che vanno e vengono ciclicamente (il tartan, il tweed, la pelliccia, il chiodo, il pizzo, il maculato...) e che la moda sa riproporre ogni volta in modo originale e diverso; dunque avere nell'armadio una gonna a pieghe stile collegiale è una sorta di piccolo investimento per il futuro, perchè a cadenza regolare le sfilate ti daranno idee nuove per indossarla. Inoltre, nessuno ti guarderà mai come fossi un'aliena se indossi una gonna come quella anche durante le stagioni in cui le vetrine non ne sono invase.
Il discorso è diverso per quei trend che nascono dal nulla  e nel nulla spesso muoiono. Penso al fluo (che io ho sempre detestato e non capisco come una persona sana di mente possa anche solo pensare di comprare un capo fluorescente - ed andarci in giro soprattutto), al verde menta (che diciamo la verità era verde camice del chirurgo, che tristezza infinita), alle cinture di elastico, alle sneakers con la zeppa. Se il trend ti piace, nulla ti vieta di acquistare un capo simile ma sappi che quel capo lo userai giusto questa stagione e stop. 
Poi ci sono le piccole scoperte su cui nessuno punterebbe e diventano alla fine (incredibilmente e senza che nessuno potesse prevederlo) parte integrante del nostro armadio. Penso al fenomeno leggins. Ricordo perfettamente che quando le sfilate lo riproposero (aggiornato) una decina di anni fa le riviste da femmine ne avevano decretato la morte da lì a qualche mese; me lo ricordo perfettamente perchè Elle dedicò un intero articolo a raccomandare le sue lettrici di non usarlo sopra la taglia 42 e sotto il metro e settanta d'altezza, che era un trend per poche e di non farsi grandi illusioni: gli anni Ottanta erano stati il periodo più buio della moda, meglio non riesumarlo. E me ne ricordo perchè quell'articolo mi aveva così terrorizzata che non comprai un paio di leggins finchè non iniziai a vedere ragazze che, ignare del diktat, lo usavano ovunque, indipendentemente dalla loro taglia e dalla loro altezza. E credo che sia stato proprio questo sano fregarsene che ha reso il leggins un capo così diffuso, abusato, fondamentale. 
Dunque se ti piace davvero qualcosa compralo e reinventalo, anche se Elle ti dice che non durerà.

Etichette: , ,